Continuiamo l’intervista…

6. Qual è il segreto per risparmiare?

Il fai da te con gli accorgimenti già descritti, per agevolare il processo avere un amico che lavora nel settore alimentare o che fa il frigorista. A parte gli scherzi… in generale avere degli amici disposti a essere le vostre mani nel momento dei ritiri e del servizio prima e durante il rinfresco.

7. Che tipi di menù ci consigli?

Ogni menù fatto con impegno da parte degli interessati sarà speciale e di successo.

Mi è piaciuto molto quello di un’amica con le piadine Romagnole. In generale sono per i menù con tantissime pietanze diverse; anche se non si riesce ad assaggiare tutto, mi danno l’impressione di essere più leggeri. Quando hai finito sei comunque un pallone…

Ciò non toglie niente ai menù con meno varietà a dosi più massicce, se poi sono composti di piatti ricchi ancora meglio, forse danno più il senso dell’ordine e della pianificazione. Comunque se c’è abbastanza cibo per tutti gli invitati, il menù andrà sempre bene.

8. Potresti darci un’idea di costo a testa con 3 menù diversi?

La cosa è un tantino complessa. (Dovrei scrivere qui 3 menù?…)

Provo a fare un condensato dei due che ho realizzato io per intero:

a. quello più economico fatto per il matrimonio di due amici, il numero di invitati previsti era di 180 la spesa totale a consuntivo è stata di 1.288 euro. vettovaglie, sorbetto, bibite e macedonia fresca, tutto compreso ma torta esclusa (che però era fatta da amici), quindi 7,15 euro a testa senza contare che la sera tutti gli amici hanno cenato con gli avanzi.

b. Per il mio matrimonio, invece, il consuntivo è stato di 2500 euro compresa la torta e le persone previste erano 150, quindi 16,66€ a testa, ma la mia famiglia (molto numerosa) ha mangiato almeno per i 2 giorni seguenti.

Purtroppo non ho il menù completo ma per farvi un’idea c’erano varie insalate di mare, polpo, aragostelle, gamberetti e una mista con surimi, (vari kg di ognuna), insalate di pasta con gamberetti e verdure, straccetti di pollo al limone, roastbeef con rucola e grana, grosse quantità di verdure cotte, grigliate e gratinate, peperonata, carciofi, un rotolo di verdure chiamato girasole, olive giganti, funghi, ovviamente pizzette, rustici ripieni, caprese, 3 vassoi con dei polpettoni a forma di pesce a base di tonno e patate, e poi ancora macedonia, torta dalla pasticceria (solo quella è costata 500 euro) e granite con un distributore fai da te a 3 campane (come quelli delle gelateria). E poi chissà… ormai sono passati già 5 anni.

Un esempio di menù con i prezzi indicativi ma attendibili e le quantità, lo trovate in Tabella preventivo buffet matrimonio (1532). Il file funziona semplicemente. Cambiate i campi colorati in giallo a seconda delle vostre preferenze, del peso, delle unità di cibo richieste, del prezzo e soprattutto del numero di invitati. Avrete così un’idea molto attendibile di quello che spenderete realizzando un menù faidate. :) divertitevi!

9. Cosa non deve mai mancare in un buffet?

Ho visto che la cosa più apprezzata, che sia estate o inverno, alla fine del pasto, quindi con le pance già piene, è la macedonia di frutta fresca.
10. Idee originali e diverse?

L’intervista mi ha spossato ( :) ) non ho la forza di ragionare e dare ora delle idee… (ci scusiamo con Matteo). Comunque, le idee originali e diverse vengono sempre in mente quando ve n’é la necessità.

11. Cosa ha fatto in modo che il tuo buffet fosse spettacolare e mastodontico?

Qualità e quantità, non so se i particolari fossero bene curati, ma la musica dal vivo suonata da due amici è stato un tocco di qualità e allegria, anche le 4 ragazze in camicia bianca che hanno servito ai tavoli e i ragazzi che preparavano i rinforzi di cibo sono stati un’ottima scelta.

12. Ci mandi una foto o due di cibaria al tuo buffet?

Purtroppo l’unica pecca della fotografa, non ha fatto neanche uno scatto della mia opera. Sono state fatte soltanto foto della torta, ma gli scatti del taglio sono sempre tutti belli.
13. Qualsiasi altro consiglio o idea che ti passi per la testa sarà ben accetto…

Se non avete intenzione di prenderlo come un divertimento/piacere e quindi sapete già che vi darà stress, lasciate fare a qualcun altro.

Al contrario se volete divertirvi fatevi una visione di quel giorno, iniziate per tempo, con molto anticipo decidete tutto e cosi pian piano avrete il tempo di trovare i fornitori e di provare i cibi, e avrete la soddisfazione di aver preparato proprio voi il pranzo a tutti i vostri invitati.

Ringraziamo Matteo per la lunga intervista e per i particolari condivisi e auguriamo a tutti gli sposi faidate buon lavoro e soprattutto, buona ricerca!!!

Qui di nuovo l’allegato per creare il vostro menù e le istruzioni.

Tabella preventivo buffet matrimonio (1532)

Il file funziona semplicemente. Cambiate i campi colorati in giallo a seconda delle vostre preferenze, del peso, delle unità di cibo richieste, del prezzo e soprattutto del numero di invitati. Avrete così un’idea molto attendibile di quello che spenderete realizzando un menù faidate. :) divertitevi!


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.