Continuando la nostra avventura nel campo del buffet, mi rifaccio all’esperienza di un caro amico che ci segue e ci ha già commentato (Matteo) e che nell’organizzazione dei buffet è un grande amatore e maestro eclettico.

Presto avremo un post con un’intervista fatta proprio a lui, che ci racconterà alcuni dei segreti sul risparmio intelligente e soprattutto, il calcolo delle quantità di cibo, aspetto veramente arduo e scoglio iniziale per un buffet fai da te.

Come abbiamo premesso, i catering normalmente chiedono cifre esagerate anche per un piccolo rinfresco. Quando si va a organizzare un pranzo vero e proprio o una cena, i prezzi salgono astronomicamente e vanno ad eguagliare quelli che chiederebbe un ristorante per un pasto di nozze. Quindi il catering fai da te risulta l’opzione meno costosa (ma più laboriosa) in assoluto! Non nascondo infatti che sarà un grande lavoro a livello organizzativo, ma con un risparmio INCREDIBILE!

Dove andare a reperire cibo e bibite, però?

Per quanto riguarda le bibite, sono solita suggerire www.lidl.it e www.metro.it – grandi quantità, costi molto bassi e, se organizzate in modo elegante, le vostre bibite saranno gradite e molto apprezzate.

Per quanto riguarda il cibo, vi rimando ai grandi magazzini, supermercati o negozi all’ingrosso.

Sempre presso www.metro.it potrete trovare vasi giganti di stuzzichini, aperitivi in quantità industriale, salumi all’ingrosso a prezzi bassi e tante idee diverse che possono essere raggruppate e organizzate da aiutanti (amici o parenti) volenterosi qualche ora prima del ricevimento.

Nei grandi magazzini all’ingrosso potrete trovare voul au vent da farcire, piccole delizie per il palato, verdure sottaceto e sottolio pregiate, salumeria di vario tipo da affettare, ecc.

Per trovare invece pasticceria e prodotti da panificio mignon, (pizzette, pasticcini, involtini ripieni, olive acolane, mozzarelline fritte, panzerottini gustosi, ecc), vi consiglio di prenotare un paio di settimane prima dell’evento presso un grande supermercato nel reparto panificio. Se vi rivolgete a ipermercati come www.auchan.it, oppure www.iper.it, oppure www.carrefour.it o infine www.e-coop.it riuscirete ad avere grandi quantità di cibo appena preparato a prezzi veramente buoni.

Ovviamente i supermercati e gli ipermercati sono molti e sparsi ovunque, quindi avrete l’imbarazzo della scelta e potrete andare nel reparto “forno” che ritenete di fiducia o più di qualità. Nei grandi magazzini il reparto “prodotti da forno” riesce a organizzare una produzione di mignon con una richiesta di una settimana di anticipo, ma vi consiglio comunque di chiedere di parlare con un responsabile e accordarvi su preparazione, orario e data del ritiro almeno un paio di settimane prima del matrimonio e poi fare una telefonata di controllo e di conferma definitiva qualche giorno prima dell’evento.

Per il ritiro del cibo chiedete di aiutarvi ad un amico affidabile, puntuale e automunito. Assicuratevi che viva nelle vicinanze del supermercato scelto o che possa arrivarci facilmente. Fornitegli per tempo indirizzo, orario, persona e numero di telefono di riferimento e affidategli sufficienti contanti per pagare il cibo. Fate in modo che anche il reparto panificio abbia i contatti del vostro amico ritirante per qualsiasi evenienza.

Per quanto riguarda frutta e verdura fresche, vi consiglio di scoprire orari e luogo del mercato ortofrutticolo più grande dela città dove vi sposerete, di solito chiamato “i mercati generali”. Questa è una delle opzioni migliori per trovare frutta e verdura in grandi quantità, di ottima qualità e a prezzi migliori rispetto ai comuni fruttivendoli. Una volta scoperto orari e tempistiche, organizzate una spedizione con un’idea ben chiara di quantità e varietà che volete acquistare. Affidatevi anche in questo caso a qualche amico esperto o parente sveglio e anche questo aspetto sarà risolto.

Nei prossimi post affronteremo l’argomento di come creare un buffet unico e personalizzato, e pubblicheremo l’esclusiva intervista a Matteo, l’appassionato del buffet faidate.

A presto, e buon lavoro!


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.